Se desiderate mangiare all’aperto a Firenze nelle piacevoli serate estive non potete perdere la novità del Ristorante Santa Elisabetta. Solo a cena sono infatti disponibili tavoli in piazza Santa Elisabetta con il raffinato sfondo della torre bizantina della Pagliazza.

Cercate una location esclusiva per un’occasione speciale? Il nostro ristorante stellato all’aperto a Firenze sarà la romantica cornice di una serata indimenticabile.

Per il pranzo è invece sempre disponibile la sala interna con aria condizionata situata al primo piano della Torre della Pagliazza.

Lo Chef Rocco De Santis saprà deliziarvi con raffinate propeste alla carta o con uno dei menù degustazione da 5, 7 o 9 portate in abbinamento alle migliori etichette italiane e internazionali selezionale dal nostro Sommelier Alessandro Fé.

È possibile prenotare un tavolo al ristorante all’aperto a Firenze direttamente online da questo sito. È richiesta una carta di credito a garanzia della prenotazione ma il pagamento avviene direttamente al ristorante al termine della cena.

PRENOTA ONLINE

Le nostre proposte sono disponibili anche come voucher regalo acquistabili online >

Al momento della prenotazione oppure all’arrivo al ristorante, è possibile segnalare eventuali intolleranze o allergie alimentari. Lo Chef e il Maitre sono a vostra completa disposizione per individuare le portate più adatte alle diverse esigenze

Vi aspettiamo a cena sotto le stelle nel cuore di Firenze!

0

Start typing and press Enter to search

ristorante aperto a pranzo a Firenze
Queremos que nuestros huéspedes se sientan seguros. Actualización sobre las medidas relativas al Covid-19.
Continúa a leer.
Wir möchten, dass sich unsere Gäste sicher fühlen. Neuheiten zu den Maßnahmen betreffend Covid-19.
Weiterlesen.
Nous souhaitons que nos hôtes se sentent en sécurité. Mise à jour sur les mesures relatives au Covid-19.
Continuer à lire.
You are our top priority – Covid-19 Measures.
Learn more.
Vogliamo che i nostri ospiti si sentano al sicuro. Aggiornamento sulle misure relative al Covid-19.
Continua a leggere.